Argil: new pattern! – Argil: nuovo modello!

New month, new pattern!

Autumn is coming, and what’s better than a wrap to enjoy the first cold evenings of this marvelous season? Argil is a rectangular shawl with an interesting lace pattern which makes it fun to hook and to wear.

It’s rated intermediate (according to Craft Yarn Council’s standards) due to its lace parts, but after a few rows it gets rather easy, I promise!

Since it uses sport weight yarn, it’s pretty quick to finish, so if you’re looking for an intriguing project that doesn’t take too much time to complete this is the one for you.

Argil will be free till September 5, 2017 at 23:59 GMT+1 with coupon code DancingStones.

Nuovo mese, nuovo modello!

Sta arrivando l’autunno, e che cosa c’è di meglio di una stola per godersi al massimo le prime serate fresche di questa stagione fantastica? Argil è uno scialle rettangolare con un motivo in pizzo interessante che lo rende interessante sia da lavorare che da indossare.

Il modello è valutato intermediate (secondo gli standard del Craft Yarn Council) a causa delle sue parti in pizzo, ma dopo qualche riga diventa relativamente facile lavorarlo.

Grazie all’utilizzo di filato sport la stola si finisce abbastanza in fretta, perciò se state cercando un progetto intrigante che non porti via troppo tempo è quello che fa per voi.

Argil sarà gratuita fino al 5 settembre 2017 alle 23:59 GMT+1 con il coupon DancingStones.

Advertisements

Tunisian crochet hooks overview – Panoramica sugli uncinetti tunisini

I talked quite extensively about Tunisian crochet hooks in the past few months; I decided to make an overview post, though, quicker to grasp.

I’d go on talking about Tunisian crochet hooks for hours, given the opportunity. I did something similar when I wrote not one, but four posts on ’em: post 1, post 2, post 3, post 4. While I recommend reading said posts for in-depth reviews of the hooks I tried, here’s an overview of my opinions about them.

Which hooks would I recommend?

  • Denise Interchangeable crochet hooks are now my personal favourite: they’re smooth, with great points and throats, and the locking system for the cord is the absolute best;
  • KnitPro Trendz hooks were my favourite for quite some time, and I’d say they come right after Denise. They’re pretty smooth too, and if you find the pointier version of ’em they’re perfect for lace stitches;
  • on the same level as Trendz, I’d put wooden hooks like KnitPro Symphonie or Prym’s Natural;
  • if you like bamboo, ChiaoGoo’s hooks are the ones for you: they’re not interchangeable, but their quality is undeniable;
  • if you’re just approaching the technique and don’t feel like investing money on it yet, there are some cheap bamboo hooks I find quite good (given their price, that is); also among cheap hooks, my crochet mentor Happysloth likes aluminium ones, like these.
Denise Tunisian crochet hook

Denise Tunisian crochet hook (pic by Denise Interchangeable)

Ho parlato in maniera piuttosto dettagliata degli uncinetti tunisini, nei mesi passati; ho deciso di scrivere un post-panoramica in modo che rimanesse più veloce da consultare.

Posso andare avanti per ore a parlare di uncinetti tunisini, se c’è qualcuno disposto ad ascoltarmi. In pratica è quello che ho fatto scrivendo non uno, ma ben 4 post sull’argomento: post 1, post 2, post 3, post 4. Vi consiglio di leggere questi post per delle recensioni approfondite sugli uncinetti che ho provato, ma qui trovate una rapida panoramica delle mie opinioni in merito.

Quali uncinetti consiglio?

  • uncinetti intercambiabili Denise Interchangeable: al momento sono i miei preferiti; sono lisci, con punte e gole perfette, e il sistema di fissaggio dei cavi è il migliore in assoluto;
  • uncinetti KnitPro Trendz: sono stati in cima alla mia lista per parecchio tempo, ora li metterei direttamente dopo i Denise. Anche loro sono piuttosto lisci, e se riuscite a trovare quelli con le punte più pronunciate sono perfetti per i punti pizzo;
  • allo stesso livello dei Trendz metterei i KnitPro Symphonie e i Prym Natural;
  • se vi piace il bambù, i ChiaoGoo sono gli uncinetti per voi: non sono intercambiabili, ma sulla loro qualità non si discute. Sugli uncinetti ChiaoGoo potete leggere una bella recensione di Veruska, che li ha testati per Maglia-Uncinetto.it;
  • se vi siete appena accostati alla tecnica e non volete ancora investire grandi somme di denaro, ci sono degli uncinetti di bambù economici che personalmente trovo piuttosto validi (dato il prezzo, s’intende); tra gli uncinetti economici, la mia mentore di uncinetto Happysloth apprezza quelli di alluminio, come questi.

 

Outlook by Siew Clark

Another knitting project completed! Yay!

Between various Tunisian crochet projects, I picked up knitting needles again to try something very easy; my choice fell on Outlook by Siew Clark, a shawl with an original shape. I chose it because it’s all garter stitch, which I love, and believe me, it’s more than simple and quick.

It took me 5 days to finish it, and I’m not a speedy knitter – I’m hardly a knitter at all, to be honest. It gave me the chance to destash some unknown sport cotton I had in stock, and to enjoy my beloved Denise Interchangeable knitting needles once more. It’s not much of a shawl, because though it’s about 2 m long it’s only about 30 cm wide, so I’ll wear it as a scarf – perfect for Fall, even more because it’s cotton.

My only addition to the original pattern is the binding off method: I wanted to experiment with one of the methods suggested in Cap Sease’s book Cast On, Bind Off, and I opted for Long Chain Bind Off, as I was missing my beloved crochet already. Quite easy to learn, and fun to make, though slower than your average casting off – but look at how pretty it is!

I didn’t bother to block the item after washing it because I’m a lazy gal, I just let it try hung and let the weight of the cotton and water to most of the job. I really like its rustic look though, so I figure I’m not gonna blocking it after future washings.

Very fun project, I’d definitely recommend it if you’re looking for a relaxing knitting time.

Un altro progetto a maglia completato! Yay!

Tra vari progetti ad uncinetto tunisino, ho ripreso in mano i ferri per provare qualcosa di molto facile; la scelta è caduta su Outlook di Siew Clark, uno scialle dalla forma originale. L’ho scelto perché è tutto a legaccio, cosa che adoro, e credetemi, è più che facile e veloce.

Ho impiegato 5 giorni a finirlo, e non sono veloce con i ferri – tutt’altro. Grazie al progetto ho avuto l’opportunità di smaltire un po’ di cotone ignoto che avevo da parte, e di godermi ancora una volta i miei amati ferri Denise Interchangeable. Non è granché come scialle, perché anche se misura quasi 2 m di lunghezza è alto appena 30 cm, quindi lo indosserò come sciarpa – perfetto per l’autunno.

La mia unica aggiunta al modello originale è stata la chiusura: volevo sperimentare uno dei metodi suggeriti nel libro di Cap Sease, Cast On, Bind Off, e ho optato per il Long Chain Bind Off, dato che sentivo la mancanza dell’uncinetto. Piuttosto semplice da imparare, anche se più laborioso e lento dei classici metodi di chiusura – però guardate com’è bello! Se volete una recensione approfondita del libro in questione, vi suggerisco di leggere quella della mia collega di Maglia-Uncinetto.it Alice Twain.

Non mi sono presa la briga di mettere in forma il capo dopo il lavaggio perché sono pigra, l’ho lasciato asciugare appeso in modo che il peso del cotone e dell’acqua facesse il grosso del lavoro. Mi piace molto il look rustico che ha assunto, quindi direi che anche in futuro eviterò la messa in forma.

Un progetto molto divertente, decisamente consigliato se cercate qualcosa che non richieda nemmeno un minimo di concentrazione.

Happy Birthday, TC Pfeilraupe! / Buon compleanno, TC Pfeilraupe!

Yesterday our TC Pfeilraupe turned 1 year old!

Yay! I can’t believe it’s been a year since TC Pfeilraupe was first published, can you?
Well, anyway, Brunella and me are incredibly happy to party with y’all, sharing a freshly revised version of the pattern. We hope you’ll like this updated version, and we also hope to see many, many projects out there!
 
Yay! E’ passato un anno dalla pubblicazione di TC Pfeilraupe, ci credereste?
Brunella ed io siamo super contente di festeggiare condividendo con tutti voi una versione riveduta di fresco del modello. Speriamo che questa versione aggiornata vi piacerà, e speriamo anche di vedere tanti, tantissimi progetti!

John Barleycorn

To celebrate the very special festival of Lughnasadh, I’m glad to introduce my new pattern, John Barleycorn.

Yep, you got it: as a celebration of the powers of Nature during this special day, I’m proud to publish a new shawlette named John Barleycorn.

John Barleycorn is the title of a British folk song, whose main character is the personification of the barley, and of the main alcoholic beverages made from it, beer and whisky. It’s a meaningful song, and I decided to name the shawlette after its character both because of the stitch and the colour I used. The stitch reminds barley’s grains, and the rich dark yellow made me think of ripe barley fields – and of blonde beer, of course.

It’s an easy pattern, ideal for beginners, which creates a textured shawlette, perfect for late Summer evenings.

With the coupon Lugh, you can get John Barleycorn for free till August 2, 2017 at 23:59 GMT+1.

After that, with coupon Tailtiu you can get John Barleycorn with a 30% discount from August 2, 2017 at 23:59 GMT+1 to August 5, 2017 at 23:59 GMT+1.

Per celebrare Lughnasadh, sono lieta di presentarvi il mio nuovo modello, John Barleycorn.

Esatto: per festeggiare la Natura in questo giorno speciale, ho pubblicato un nuovo scialle, John Barleycorn.

John Barleycorn è il titolo di una canzone folk britannica che ha per protagonista la personificazione dell’orzo, e delle principali bevande alcoliche derivate dal cereale, la birra e il whisky. Si tratta di una canzone ricca di significati, e ho deciso di dare lo stesso nome al mio scialletto sia per il punto che per il colore. Il punto, infatti, ricorda i chicchi d’orzo, e il giallo ricco del filato fa pensare ai campi d’orzo maturo – ed alla birra bionda, naturalmente.

Si tratta di un modello facile, ideale per i principianti, che crea uno scialletto perfetto per le notti di fine estate.

Utilizzando il coupon Lugh, potete avere John Barleycorn gratis fino alle 23:59 GMT+1 del 2 agosto.

A seguire, con il coupon Tailtiu potete acquistare John Barleycorn scontato del 30% dalle 23:59 GMT+1 del 2 agosto alle 23:59 GMT+1 del 5 agosto.

Tunisian crochet pattern books for beginners / Libri di modelli di uncinetto tunisino per principianti

I wrote about Tunisian crochet books for beginners, but today I’d like to concentrate on Tunisian crochet pattern books who are suitable for beginners.

There are many Tunisian crochet pattern books out there, and here’s a list of my personal favourites which, I believe, can help beginners who want to transition from simple swatches to finished items. They are all by famous designers you probably already know, but maybe I can give you some interesting hints about said books.

My favourite Tunisian crochet pattern books for beginners:

  • Get Hooked on Tunisian Crochet by Sheryl Thies (here in digital version); I love Sheryl, as I said before, and I think this book is marvelous, especially for beginners;
  • Ultimate Beginner’s Guide to Tunisian Crochet (here in digital version) by Kim Guzman; a great selection of patterns, from easy to intermediate;
  • Tunisian Shawls (here in digital version) by Sharon H. Silverman; a book of shawls, of course, so if you love such items you’ll love this book. There are some complex shawls in this, but there are also easy ones, so if you want to learn how to make Tunisian crochet shawls, this will suit you fine.

These are 3 great books which I’m sure will help you figure many Tunisian crochet passages out; the projects in them are all lovely and fun to make, so if you have the chance consider buying ’em. You won’t regret it.

Qualche tempo fa ho scritto di libri di uncinetto tunisino per principianti, e oggi vorrei concentrarmi sui libri di modelli adatti appunto ai principianti.

Ci sono molti libri di uncinetto tunisino in giro, e di seguito troverete una lista di alcuni tra i miei titoli preferiti che, a mio avviso, possono essere di grande aiuto ai principianti che vogliono passare dai campioni ai capi terminati. Sono libri di designer famose che probabilmente già conoscerete.

Ecco i miei consigli:

  • Get Hooked on Tunisian Crochet di Sheryl Thies (qui in versione digitale); adoro Sheryl, come ho già detto, e credo che questo libro sia fantastico, soprattutto per chi è agli inizi (ma non solo!);
  • Ultimate Beginner’s Guide to Tunisian Crochet (qui in versione digitale) di Kim Guzman; una selezione di modelli molto vari, dai più semplici a quelli un pochino più elaborati;
  • Tunisian Shawls (qui in versione digitale) di Sharon H. Silverman; si tratta di una raccolta di scialli, naturalmente, quindi se apprezzate i capi in questione vi piacerà. Ci sono alcuni scialli piuttosto complessi, ma anche diversi molto facili, quindi se volete imparare a creare scialli ad uncinetto tunisino, è il libro che fa per voi.

Sono 3 ottimi libri che di sicuro aiutano a capire alcuni passaggi chiave dell’uncinetto tunisino; i progetti sono belli e divertenti da realizzare, perciò se avete la possibilità di acquistarli non perdeteveli. Non ve ne pentirete.

Tunisian Crochet by Sharon H. Silverman

I was waiting for the digital version of Sharon H. Silverman’s Tunisian Crochet, and now that I got it I must say it: I love it!

Since I approached Tunisian crochet, I’ve been a fan of Sharon H. Silverman‘s designs. I deeply admire her because she creates simple-looking yet very stylish garments and accessories, which are both fun to make and nice to wear.

I’ve been waiting for her Tunisian Crochet to be available in digital; now I finally got it, and I really love it.

The book is perfect for those who don’t know Tunisian crochet at all: Sharon teaches the basis of the technique, then brings the reader through 16 projects to master what they learnt.

If you already know Tunisian crochet, don’t miss the book anyway: the projects are just amazing, and you’ll surely enjoy making ’em.

So, would I recommend this book?

Definitely! If you have the chance to buy it, go and get it: you won’t regret it!

5671195

Ho aspettato che Tunisian Crochet di Sharon H. Silverman fosse disponibile in versione digitale: finalmente l’ho comprato, e lo adoro!

Da quando mi sono avvicinata all’uncinetto tunisino ho ammirato i design di Sharon H. Silverman. Mi piace in modo particolare la sua capacità di creare capi e accessori semplici ma con stile, che sono sia divertenti da realizzare che belli da indossare.

Ho aspettato che il suo Tunisian Crochet fosse disponibile in digitale; ora l’ho acquistato, e mi ha davvero colpita.

Il libro è perfetto per chi non conosce affatto l’uncinetto tunisino: Sharon insegna le basi della tecnica, poi accompagna il lettore attraverso 16 progetti per mettere in pratica quanto imparato.

Se conoscete già l’uncinetto tunisino, non perdetevi comunque questo libro: i progetti sono fantastici, e di sicuro vi divertirete a realizzarli.

Quindi consiglio questo libro?

Assolutamente sì! Se avete la possibilità di comprarlo, non fatevelo scappare: non ve ne pentirete!

Il libro si può acquistare in versione cartacea seguendo questo link, o in versione digitale qui.

Tunisian crochet books for beginners – Libri sull’uncinetto tunisino per principianti

I’ll never grow tired of repeating how important it is to follow good books when learning a new technique. This applies to Tunisian crochet as well, of course.

As much as I love the internet, I do believe that good books are really important to learn techniques and crafts, especially if you’re teaching yourself how to do something. Don’t underestimate the utility of a good book.

So, which are the best books for Tunisian crochet beginners?

In my humble opinion, the following titles are all amazing. I’m dividing ’em between stithionaries and manuals.

Stitchionaries:

Manuals:

These books will provide you both stitches and useful suggestions on how to work properly with Tunisian crochet. They’re really worth having.

Non mi stancherò mai di ripetere quanto sia importante seguire dei buoni libri quando si impara una tecnica nuova. Questo vale anche per l’uncinetto tunisino, naturalmente.

Per quanto apprezzi internet, ritengo che i buoni libri siano molto importanti per imparare tecniche e lavorazioni, soprattutto se si è autodidatti. Non sottovalutate l’utilità di un buon libro. La bravissima Valentina Cosciani ha approfondito bene l’argomento in un suo articolo per Maglia-Uncinetto che vi consiglio di leggere. Ovviamente, i suoi consigli valgono anche per l’uncinetto tunisino!

Quali sono i migliori libri per principianti dell’uncinetto tunisino?

Secondo il mio modesto parere, i titoli che seguono sono strepitosi. Li divido tra raccolte di punti e manuali veri e propri.

Raccolte di punti:

Manuali:

Tutti questi libri contengono sia punti che consigli utili su come lavorare al meglio ad uncinetto tunisino. Sono davvero libri che vale la pena avere.

Ravelry Group!

Since I have more and more patterns on Ravelry, I decided to create a Ravelry group to discuss ’em.

The number of my Tunisian crochet patterns is increasing (yay!), so I chose to open a group on Ravelry where people can discuss everything technical about ’em, show their projects and WIPs, and chat about everything Tunisian crochet related.

If you’d like to join, the group is Olden Patterns Designs.

I hope to see many of you there!

wildflowers___dragons__3_

The Magic Dragon

I’ve always loved the look of dragon’s tails scarves and shawls, and I couldn’t resist making my own version.

Well, dragon’s tails scarves/shawls are very popular, especially among Tunisian crocheters. Almost every one of us made at least one of these, often as a first project, but also for a fun, relaxing break among more difficult items.

I have no idea who “invented” the item itself, but many designers made their own versions of it. Among them, my favourite is Veronika Hug: she has various Tunisian crochet dragon’s tails tutorials on her YouTube channel. In particular, her Drachenschal Mailand inspired me to try and make a slightly different lacey dragon’s tail. I talked to Veronika, and she was very happy about this idea. So, off I went to write the pattern, had it tested, and now it’s available!

According to the spirit of the dragon’s tails that inspired me, The Magic Dragon is free and will stay free. I do hope you’ll enjoy it – and maybe this dragon’s tail will bring a bit of magic to you.

You can download The Magic Dragon directly from Ravelry, both in English and Italian.

Mi sono sempre piaciuti gli scialli e le sciarpe a coda di drago, e non ho saputo resistere: dovevo farne una mia versione.

Gli scialli e le sciarpe a coda di drago sono molto popolari, soprattutto tra gli appassionati di uncinetto tunisino. Quasi tutti ne abbiamo fatta almeno una, spesso come primo progetto, ma anche solo per divertirci un po’ rilassandoci tra un progetto impegnativo e l’altro.

Non so chi abbia “inventato” il modello in questione, ma molti designer ne hanno proposto versioni personali. Tra questi, la mia preferita è Veronika Hug: sul suo canale YouTube si trovano diversi tutorial per questo tipo di accessorio. In particolare, mi sono lasciata ispirare dalla sua Drachenschal Mailand per creare una nuova coda di drago traforata. Ho parlato con Veronika, che si è mostrata molto felice dell’iniziativa. Così, tempo di scrivere il modello e farlo testare, et voilà: ora è online!

Nello spirito dei modelli che mi hanno ispirata, The Magic Dragon è gratuito e rimarrà tale. Spero che vi piacerà – e magari questa piccola coda di drago vi donerà un po’ di magia.

Potete scaricare The Magic Dragon da Ravelry, in italiano e inglese.