Giza by Borgo de’ Pazzi

Giza is a cotton yarn by Italian brand Borgo de’ Pazzi, which I’ve been lucky enough to try and test myself. Here are my thoughts about it.

Giza is a very interesting yarn: it’s 100% Egyptian cotton, not mercerised, and it comes in 50 g / 125 m skeins. One thing you immediately notice when you touch it is how soft it feels. Unlike mercerised cottons,  Giza perfectly maintains cotton’s natural softness.

The yarn is pure delight to work with.

It doesn’t split at all, it slips well on tools (but not too much!), and the result is lovely both with fabric and lace stitches. In fact, the stitches’ definition is great, so I would suggest using this yarn for textured items and for ones who use open stitches as well.

If you’re looking for a cotton with which to make a Spring/Autumn nice shirt (like Geis by Alice Twain), or a nice Summer shawl (like Chworktap, also by Alice Twain), this is the yarn for you.

Giza is available in one-color, variegated and blended (which creates a great pooling effect when worked, as you can see from Chworktap).

Thanks to Borgo de’ Pazzi for providing me with the yarn for this review.

Giza è un filato di cotone di Borgo de’ Pazzi, che ho avuto la fortuna di provare in prima persona. Ecco che cosa ne penso.

Giza è un filato molto interessante: è cotone egiziano al 100%, non mercerizzato, ed è venduto in gomitoli da 50 g / 125 m. Una cosa che si nota subito toccando Giza è quanto sia soffice. A differenza dei cotoni mercerizzati, infatti, Giza mantiene intatta tutta la morbidezza della fibra.

Lavorare il filato è stupendo.

Il filo non si separa, scivola bene sugli strumenti (ma non troppo!), e il risultato finale è intrigante sia con i punti tessuto che con i punti pizzo. In effetti, la definizione dei punti è fantastica, quindi suggerisco di provarlo sia con capi che utilizzano punti tessuto elaborati che con accessori che presentano punti aperti.

Se cercate un cotone con cui farvi una bella maglietta primaverile/autunnale (come Geis di Alice Twain), oppure uno scialle estivo (come Chworktap, sempre di Alice Twain), questo è il filato che fa per voi.

Giza è disponibile a tinta unita, variegato e sfumato (quest’ultimo crea un effetto pooling fantastico, come potete vedere da Chworktap).

Se volete leggere altri pareri su Giza, qui trovate una recensione di Alice Twain, e qui una di Ivan Lazzaretti.

Grazie a Borgo de’ Pazzi per avermi fornito il filato per questa recensione.

 

 

Flambé by Borgo de’ Pazzi

Flambé is the name of a cotton yarn by Italian brand Borgo de’ Pazzi, which I had the luck and privilege to test. Here are my thoughts about it.

Flambé is a carded, not mercerized cotton, who comes in 50 g / 105 m skeins. As soon as you touch it, you can feel how soft it is. The shot effect gives Flambé a vivacious touch, and the solid colors of its numerous shades (24!) make it ideal both for classic and à la mode garments.

I tested Flambé with Tunisian crochet, and for this technique at least I found that it suits fabric stitches more than lacey ones. With the Tunisian simple stitch this yarn made the stich really stand out and look pretty lively, while with a simple lace stitch the result was not as astounding. It doesn’t look bad, but the shot effect tends to hide the lace a bit.

I washed my swatch in cold water with a bit of vegetal soap, and blocked it as it was drying. The yarn behaved perfectly, not loosening up and maintaining its shape. It also remained really soft and drapey.

Considering the yarn’s qualities, I agree with Borgo de’ Pazzi and I’d recommend Flambé for comfy sweaters and shawls; not lacey, elaborated ones, but linear and clean looking garments.

This is definitely a cotton you want to try, if you love crocheting or knitting with summery yarns.

Flambé è il nome di un filato di cotone a marchio Borgo de’ Pazzi, che io ho avuto la fortuna ed il privilegio di testare. Ecco le mie impressioni.

Flambé è un cotone cardato, non mercerizzato, venduto in gomitoli da 50 g / 105 m. Appena lo si tocca, si percepisce la sua morbidezza. L’effetto fiammato dona a Flambé un tocco vivace, e le tinte unite dei numerosi colori in cui è disponibile (ben 24!) lo rendono il filato ideale per accessori sia classici che alla moda.

Ho testato Flambé con l’uncinetto tunisino, e almeno per questa tecnica l’ho trovato più adatto ai punti tessuto che ai punti pizzo. Con il punto tradizionale il filato esalta al massimo il punto, mentre con un semplice punto pizzo il risultato non è altrettanto esaltante. Non rimane brutto, ma la fiammatura tende a nascondere un po’ il traforo.

Ho lavato il mio campione in acqua fredda con poco sapone vegetale e l’ho messo in forma per l’asciugatura. Il filato si è comportato in modo impeccabile, senza lasciarsi andare e mantenendo la sua forma. E’ anche rimasto molto soffice e avvolgente.

Considerate le qualità del filato, concordo con Borgo de’ Pazzi nel consigliare Flambé per maglioni e scialli morbidi e confortevoli; non capi in pizzo molto elaborati, ma accessori lineari e dal look pulito.

Flambé è sicuramente un cotone da provare, se vi piace realizzare ad uncinetto o a maglia accessori estivi.

Hand-dyed yarns by Fish&Stich / I filati tinti a mano di Fish&Stich

Through Facebook I came to know a great Italian dyer and spinner, Cristina, whom through her brand Fish&Stich (yes, without the ‘t’) sells her own hand-dyed yarns.

We chatted a bit, and she kindly offered to send me some of said yarns to review ’em both on my blog and on Maglia-Uncinetto.it. As any yarn-addicted, I couldn’t be happier! I was ever more happy when I discovered what I had already imagined from the pics: these yarns are simply fabulous.

Cristina chooses classy yarns for her dying, such as Bluefaced Leicester (her personal British favourite at the moment), Corriedale, Alpaca, Merino, silk, and not only that: she also offers local yarns from rare Italian sheeps such as Brogna and Cornigliese.

I had the honour to test a brand new yarn, a 70% Merino/30 % silk of delicate purple shades named ‘Wisteria’, and a chunky yarn, 90% Merino/10% Gold stellina, named ‘Venus’. In this post, I’ll talk a bit about ‘Venus‘.

As any chunky yarn (100 g / 65 m), it’s incredibly fun to use! I used my 15.75 mm Tunisian hook to make a swatch with it, and of course it grew in no time. The yarn glided easily on the hook, and when the swatch was finished I was amazed by how soft it was. I know Merino wool is soft, but this is just lovely. Talking about the shades, they mesh perfectly, creating a vivacious but not flashy effect. Perfect yarn for maxi-scarves, like my friend Veruska’s Binario (weren’t they a trend, last Winter? Let’s bring ’em out again this Fall!), chunky hats, or even home accessories such as potholders (beware of the temperatures, though!) or cushion covers.

I definitely recommend taking a look at Fish&Stich’s shopMany dye yarn these days, but few show Cristina’s talent and passion.

If you have a Facebook account, you can also follow her FB page and be immediately updated with all the yarny news.

Tramite Facebook ho “conosciuto” una bravissima tintrice e filatrice, Cristina, che tramite il suo brand Fish&Stich (sì, senza ‘t’) vende i suoi filati tinti a mano.

Abbiamo chiacchierato un po’, e si è gentilmente offerta di mandarmi alcuni filati da recensire sul mio blog e su Maglia-Uncinetto.it. Da brava yarn-addicted, sono stata felice di accettare! Sono stata ancora più felice quando ho avuto conferma di quanto avevo immaginato vedendo le foto: questi filati sono semplicemente favolosi.

Cristina scegli filati di classe per le sue tinture, come Bluefaced Leicester (al momento la sua preferita tra le lane UK), Corriedale, Alpaca, Merino, seta, e non solo: offre anche lane locali di pecore italiane rare, come la Brogna e la Cornigliese.

Ho avuto l’onore di testare un filato nuovissimo, ‘Wisteria’, 70% Merino/30% seta, dalle delicate sfumature viola (prossimamente uscirà recensione su Maglia-Uncinetto.it), e un filato bulky, ‘Venus’, 90% Merino/10% Gold stellina. In questo post, parlerò un po’ di ‘Venus‘.

Come qualunque filato bulky (100 g / 65 m), è divertentissimo lavorarci! Ho usato il mio uncinetto tunisino da 15,75 mm per farci un campione, e naturalmente è cresciuto più che in fretta. Il filato scorreva benissimo sull’uncinetto, e una volta terminato il campione sono rimasta colpita dalla sua morbidezza. So che la lana Merino è morbida, ma questa è davvero splendida. Riguardo alle sfumature, si mescolano alla perfezione, creando un effetto vivace ma non fastidioso. Lana ideale per maxi-sciarpe come Binario della mia amica Veruska (il must dell’inverno scorso, facciamo in modo che lo siano anche di questo!), cappelli esuberanti, ma anche accessori per la casa come sottopentole (occhio però alle temperature!) o copricuscini.

Consiglio decisamente di dare un’occhiata allo shop Fish&Stich. Molti tingono filati al giorno d’oggi, ma pochi mostrano il talento e la passione di Cristina.

Se avete un account Facebook, potete anche seguire la sua pagina FB in modo da non perdervi mai gli aggiornamenti sui filati.